Altre lingue:

Ritorno al Passato: la festa degli Angeli edizioni 2017-2018

NELLA VIGNA DEL RE – Edizione 2017

Nel 2017 il tema della Festa è stato “Nella vigna del re”.

La scenografia e tutti gli allestimenti ci riportavano ad una scena di campagna, con più precisione ad una vigna, dove un padrone speciale lavorava alacremente insieme ai suoi operai, i quali solo alla fine della giornata comprendevano l’importanza di lavorare tutti insieme serenamente e in armonia. Il messaggio era chiaro e arrivava diritto al cuore: il Signore ci invita ad essere operai solerti e generosi nella Sua vigna. Poter lavorare nella vigna del Signore, mettersi al suo servizio, collaborare alla sua opera, costituisce di per sé un premio inestimabile che ripaga ogni fatica.

L’animazione, guidata da Fra Emanuele e Fra Mirko, si è arricchita in quella edizione della presenza di alcuni operatori dell’associazione Pepita che hanno proposto ai bambini giochi e attività molto coinvolgenti.  La “danza dell’uva fogarina” interpretata dal gruppo delle Famiglie degli Angeli, la danza delle bimbe de La Rondine, sul brano Cammino con te, che ci ha riportato agli occhi la gioia dei bimbi in cielo, l’energia incontenibile dei frati e delle suore sulle note dei canti storici della festa, suonati magistralmente dai Perfetta Letizia, hanno reso come sempre la Festa un momento speciale di comunione fraterna.

 

BEATI I PRIMI SE ACCOLGONO GLI ULTIMI – Edizione 2018

Il tema dell’edizione 2018 è stato: Beati i primi se…accolgono gli ultimi! Viaggio alla ricerca della felicità.

Due interpreti d’eccezione, Gloria e Lorenzo, animatori del GREST, hanno aiutato fra Emanuele in una ricerca davvero insolita: indagare come le persone nella loro quotidianità vivono la felicità. Sono stati ufficialmente investiti “Cavalieri della Felicità” e hanno idealmente intrapreso un viaggio che li portava a scoprire situazioni di vita quotidiana. Attratti dalle note di Happy hanno osservato un gruppo di ballerine che, durante la loro coreografia, modificavano il balletto per non escludere una di loro che si era fatta male; hanno assistito poi al Talent Show “Angeli’s Got Talent” dove uno dei concorrenti, pur avendo commesso errori durante la sua esecuzione, sapeva far fronte alla situazione sorridendo e prendendo il buono che ne poteva trarre; hanno constatato la felicità nei volti di un gruppo di ragazzi che accoglievano alla propria tavola un bisognoso e hanno fatto tesoro dell’insegnamento di “Aggiungi un posto a tavola”. Queste scene sono state il pretesto per lanciare un messaggio importante: per essere felici non serve poi molto, basta seguire le voci giuste e la direzione corretta. La voce giusta è quella che ci chiama a condividere le cose belle che abbiamo, i doni che possediamo. La direzione giusta è quella che ci invita a mettere a frutto le nostre capacità restando insieme, volendoci bene e non fermandoci alle prime difficoltà. E chi meglio di Gesù ci ha mostrato come fare! Essere felici non vuol dire mettere al centro se stessi, ma gli altri.

La presenza dei ragazzi del Grest e di alcuni ragazzi dell’Istituto Serafico di Assisi ha davvero dato una luce nuova alla nostra animazione del pomeriggio. Tante realtà, tante generazioni, tanti volti diversi uniti insieme per un unico scopo. Questo significa fare Festa, questo è uno degli obiettivi al quale tendiamo.

&nbsp

La Festa
Questo articolo è stato letto 289 volte.

Lascia un Commento

LA T-SHIRT  DELLA  SOLIDARIETA' 2019

  • Seguici su

    • Facebook
    • Instagram
    • Twitter
    • Google Plus
    • Feed RSS
    • Newsletter
    • Contatti
    • Android